spektrum.GIF (657 Byte)

Texts

Origo gentis Langobardorum
spektrum.GIF (657 Byte)
Paulus Diaconus, Historia Langobardorum
spektrum.GIF (657 Byte)
Leges Langobardorum
spektrum.GIF (657 Byte)
Historia Langobardorum Codicis Gothani
spektrum.GIF (657 Byte)
Erchempert, Historiola
spektrum.GIF (657 Byte)
Andreas Bergomatis, Chronicon
spektrum.GIF (657 Byte)
Chronica S. Benedicti Casinensis
spektrum.GIF (657 Byte)
Chronicon Salernitanum
spektrum.GIF (657 Byte)
Langobardische Urkunden
spektrum.GIF (657 Byte)
Codex Cavensis Diplomaticus
spektrum.GIF (657 Byte)
Quellen zur Langobardengeschichte / Sources of Lombard History

spektrum.GIF (657 Byte)

Codex cavensis diplomaticus Volume I

p.1-p.20 p.21-p.40 p.41-p.60 p.61-p.80 p.81-p.100 p.101-p.120 p.121-p.140 p.141-p.160 p.161-p.180 p.181-p.200 p.201-p.220 p.221-p.240 p.241-p.260 p.261-p.270 spektrum.GIF (657 Byte)

Einleitung

Codex Diplomaticus Cavensis vol. 1 (ed. Michele Morcaldi, Neapel 1873) ist der erste Band eines mehrbändigen Urkundenbuches, das die reichen Schätze an Originalurkunden im Kloster Cava de‘ Tirreni in chronologischer Reihenfolge bietet. Diese Urkundenreihe geht weit vor die Gründung der Abtei Cava im 11. Jahrhundert zurück, nämlich ans Ende des 8. Jahrhunderts. Die Urkunden stammen vor allem aus Salerno und sind die Grundlage vielfältiger Forschungen zur Diplomatik und Schriftlichkeit, zur Sozial- und Kulturgeschichte im langobardischen Prinzipat von Benevent und dann Salerno (siehe unten die kleine Literaturauswahl). Der erste Band enthält Urkunden von 792 bis 960.

introduzione

Il Codex Diplomaticus Cavensis vol. 1 (a cura di Michele Morcaldi, Napoli 1873) è il primo volume di una edizione cronologica del ricco patrimonio di documenti originali conservati nella Badia di Cava de’Tirreni (Provincia di Salerno). La serie dei documenti raccolti inizia dal secolo VIII, antecedente quindi alla fondazione della Badia di Cava nel secolo XI. I documenti sono in gran parte di provenienza salernitana e permettono ricerche articolate di carattere diplomatistico o relative all’alfabetismo, sulla storia sociale e culturale nel principato longobardo di Salerno (vedi sotto la selezione bibliografica). Il primo volume contiene documenti dal 792 al 960.

Il testo è stato caricato mediante scanner presso l’Università di Salerno su iniziativa del Prof. Paolo Peduto, che ringraziamo cordialmente per questa iniziativa. Al pari di altre fonti presentate su questo sito, la versione elettronica permette un lavoro più agevole, ma non una sicurezza testuale completa, perché è stata controllata e corretta ma non collazionata. Per la citazione testuale di estratti si raccomanda l’uso dell’edizione stampata.

Bibliographie

  • M. Morcaldi/M. Schiani/S. De Stephano (ed.), Codex diplomaticus Cavensis (CdC), vol. I–VIII (Milano/Pisa/Napoli 1873–1893).

  • G. Cavallo/G. Nicolaj (ed.), Chartae latinae antiquiores. Facsimile-edition of the latin charters, 2nd series, Ninth century, Part LI, Italy XXIII, ed. F. Magistrale, Dietikon/Zürich 1998.

  • Pasquale Cordasco, Gli usi cronologici nei documenti latini dell’italia meridionale longobarda, in: Scrittura e produzione documentaria nel mezzogiorno longobardo. Atti del convegno, ed. Giovanni Vitolo–Francesco Mottola (Badia di Cava 1991) 303-322.

  • Paolo Delogu, Mito di una città meridionale. Salerno, secoli VIII-XI (Napoli 1977).

  • Paolo Delogu, La giustizia nell’Italia meridionale longobarda, in: La giustizia nell’alto medioevo (secoli IX–XI), Settimane di studio CISAM, XLIV (Spoleto 11–17 aprile 1996), I (Spoleto 1997) 257–308.

  • Maria Galante, La datazione dei documenti del Codex Diplomaticus Cavensis. Appendice: edizione degli inediti (Centro “Raffaele Guariglia” di Studi Salernitani, 2, Salerno 1980).

  • Maria Galante, La scrittura dei codici e dei documenti latini, in: La Badia di Cava nella storia e nella civiltà del mezzogiorno medievale. Catalogo della mostra (Badia di Cava/Salerno 1991) 95-124.

  • Maria Galante, I monasteri salernitani nelle carte dei secoli IX-X: riflessioni minime su persone e negozi, in: La scrittura dai monasteri nell’alto medioevo, a cura di Flavia de Rubeis/Walter Pohl (Roma 2003, im Druck).

  • Francesco Magistrale, Il documento notarile nell’Italia meridionale longobarda, in G. Vitolo/F. Mottola (ed.), Scrittura e produzione documentaria nel Mezzogiorno longobardo. Atti del Convegno Internazionale di studio (Badia di Cava, 3–5 ottobre 1990) (Acta Cavensia, I, Badia di Cava 1991) 257–272.

  • Francesco Magistrale, Fasi e alternanze grafiche nella scrittura documentaria: i casi di Salerno, Troia e Bari, in: Civiltà del Mezzogiorno d´Italia. Libro, scrittura, documento in età normanno-sveva. Atti del Convegno dell'Associazione Italiana dei Paleografi e Diplomatisti, Napoli - Badia di Cava dei Tirreni 1991, ed. Filippo D'Oria (Cultura scritta e memoria storica 1, Salerno 1994) 169-196.

  • Jean-Marie Martin, Le juge et l’acte notarié en Italie méridionale du VIIIe au Xe siècle, in: Scrittura e produzione documentaria nel mezzogiorno longobardo. Atti del convegno, ed. Giovanni Vitolo–Francesco Mottola (Badia di Cava 1991) 287-300.

  • Armando Petrucci/Carlo Romeo, Scrittura e alfabetismo nella Salerno del IX secolo, in: Scrittura e Civiltà 7 (1983) 51-112.

  • Armando Petrucci/Carlo Romeo, „Scriptores in urbibus“: alfabetismo e cultura scritta nell’Italia altomedievale (Bologna 1992).

  • René Poupardin, Les institutions politiques et administratives des principautés lombardes de l'Italie méridionale IXe au XIe siècles (Paris 1907).

  • B. Ruggiero, Principi, nobiltà e Chiesa nel Mezzogiorno longobardo. L’esempio di S. Massimo di Salerno (Università di Napoli. Istituto di Storia Medievale e Moderna, Napoli 1973).

  • Michelangelo Schipa, Storia del principato longobardo di Salerno, in: La Longobardia meridionale 570-1077. Il ducato di Benevento. Il principato di Salerno. Ristampa con introduzione e bibliografia, ed. Nicola Acocella (Politica e Storia 19, Roma 1968) 87-278.

  • Scrittura e produzione documentaria nel mezzogiorno longobardo. Atti del convegno, ed. Giovanni Vitolo/Francesco Mottola (Badia di Cava 1991).

  • Huguette Taviani-Carozzi, La principauté Lombarde de Salerne, IXe-XIe siècle. 2 Bde. (Collection de l’École Française de Rome 152, Rome 1991).

  • Giovanni Vitolo, Gli studi di Paleografia e Diplomatica nel contesto della storiografia sul mezzogiorno longobardo, in: Scrittura e produzione documentaria nel mezzogiorno longobardo. Atti del convegno, ed. ders./Francesco Mottola (Badia di Cava 1991) 9-28.

  • Karl Voigt, Beiträge zur Diplomatik der langobardischen Fürsten von Benevent, Capua und Salerno (seit 774) (Göttingen 1902).

spektrum.GIF (657 Byte)  

p.1- p.20